top of page

SORGO: SENZA GLUTINE E RICCO DI PROPRIETA'! SCOPRIAMOLO INSIEME ALLA RICETTE

Il Sorgo è un cereale di origine africana una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle graminacee che ha caratteristiche interessanti in quanto assomiglia al mais ed è senza glutine. Scopriamo tutte le proprietà e come utilizzarlo al meglio in cucina. In media, 100 grammi di sorgo apportano circa 360 calorie. Ricco in carboidrati, è ricco di alcuni aminoacidi essenziali e per questo motivo è da considerarsi un alimento estremamente digeribile.

Il sorgo contiene inoltre minerali come potassio, magnesio, fosforo, calcio e ferro mentre per quanto riguarda le vitamine è ricco di niacina (la vitamina B3) e la vitamina E., carente in lisina.

Vediamo ora alcune delle sue principali proprietà

1) Digestione: ha un alto contenuto di fibra alimentare, questa sua proprietà è in grado di migliorare il processo digestivo. Una porzione di sorgo contiene il 48 % del fabbisogno giornaliero di fibra alimentare. La sua assunzione quindi, aumenta la motilità intestinale. Si hanno così benefici in termini di prevenzione per quanto riguarda la costipazione e la formazione di gas intestinali.

2) Colesterolo: la buona presenza di fibre alimentari ha anche altri benefici sulla nostra salute. La sua presenza aiuta l’organismo a smaltire il colesterolo cattivo LDL in eccesso. In questo modo ne trae benefici il cuore che viene protetto dall’arteriosclerosi e da altre patologie legate al muscolo cardiaco.

3)Antiossidante: un buon contenuto di antiossidanti, presenti soprattutto nello strato di crusca. Questi composti hanno la proprietà di contrastare l’effetto nocivo dei radicali liberi

4) Capacità Cognitiva: il fosforo è un oligo elemento importante per il buon funzionamento del cervello. La sua carenza è associata alla diminuzione della capacità cognitiva e a disturbi neuro degenerativi legati all’età.

5)Migliora l’Umore: gli studi scientifici hanno dimostrato l’importanza della vitamina B6 per quanto riguarda la produzione di serotonina e di GABA. Questi composti sono 2 neurotrasmettitori che controllano l’umore. La vitamina B6 influisce quindi sul buon umore, l’ansia e lo stress mentale.

6) Diabete: la ripartizione dei carboidrati in eccesso in zuccheri semplici è causa di diabete. Il sorgo ha un buon contenuto di tannini che inibisce l’assorbimento dell’amido da parte dell’organismo. Questa proprietà aiuta il nostro corpo a regolare i livelli di insulina e di zuccheri. Mantenendo equilibrati questi livelli si prevengono i picchi glicemici nei diabetici.

7) Senza glutine: negli ultimi anni abbiamo assistito ad un costante aumento delle persone celiache, ovvero intolleranti al glutine. Chi soffre di questa patologia non vive una vita facile e deve curare in particolar modo l’alimentazione.

Il sorgo fortunatamente è uno di quegli alimenti che non contiene glutine e può essere consumato dai celiaci.

8) Tiroide: il manganese è un componente essenziale della tiroxina, un ormone della ghiandola tiroidea. Il sorgo ha un buon contenuto di manganese che contribuisce al buon funzionamento della tiroide.

9) Ossa: ha un buon contenuto di magnesio che aiuta a mantenere buoni livelli di calcio nell’organismo. Allo stesso tempo ne aumenta l’assorbimento. Le proprietà di questi 2 minerali sono indispensabili per un buon sviluppo osseo e per accelerare la guarigione in caso di traumi.

Precauzioni

Il consumo di questo alimento è sconsigliato alle donne in gravidanza ed in allattamento. Essendo un vegetale ci sono probabilità, anche se molto rare, che qualcuno sia allergico a questa erba.

Gli usi in cucina

Si tratta di un cereale dal sapore molto delicato e dalla struttura corposa. E’ molto versatile in cucina e può essere servito come piatto freddo oppure caldo.

Ideale dunque per la creazione di zuppe, minestre, insalate fredde o servito con delle verdure cotte. Ottimo quando accompagnato con altri tipi di cereali o con legumi.

Con la sua farina, priva di glutine, si producono diversi alimenti come pane, piadine, focacce, polenta e dolci da forno (es. biscotti).

Prima di cuocere il sorgo è necessario metterlo in ammollo per un’ora circa. Successivamente lessarlo in acqua salata per circa 20 – 30 minuti.

Ricette

Insalata di sorgo con noci e olive

(per 4 persone)

240 gr di sorgo decorticato

60 gr di gherigli di noci

10 pomodorini ben maturi

1 ciuffo o più di prezzemolo fresco

4/5 cucchiai di olive taggiasche sott’olio denocciolate

1 cucchiaino di curcuma in polvere

olio extravergine q.b.

sale q.b.

La cottura del sorgo prevede, prima di tutto, l’ammollo del cereale per almeno 1 ora in acqua fredda. Una volta trascorso questo tempo, procedete sciacquandolo molto bene sotto l’acqua e mettetelo a cuocere in abbondante acqua salata per circa 40 minuti: assaggiate il sorgo, scolatelo ben al dente e lasciatelo raffreddare da parte.

In un mixer dotato di lame o con un frullatore a immersione, frullate grossolanamente tutti gli ingredienti: le olive, i pomodorini, il prezzemolo e le noci; aggiungete la curcuma, un goccio di olio e un pizzico di sale. Ora condite il vostro sorgo freddo e al dente con il sugo, decorate con delle noci o con del prezzemolo fresco e servite.

Sorgo con lenticchie

(per 4 persone)

200 gr lenticchie

1 l brodo vegetale

100 ml passata di pomodoro

3 foglie alloro

3 foglie salvia

1 rametto prezzemolo

q.b. olio di oliva

q.b.sale

Prima di tutto lavate perfettamente il sorgo e le lenticchie, lasciateli a bagno per 2 ore in due ciotole separate. Lavate anche le foglie di salvia, l’alloro e il prezzemolo.
Trascorso il tempo di ammollo, mettete le lenticchie in una pentola capiente. Aggiungete il brodo vegetale, la passata di pomodoro, la salvia, l’alloro e il prezzemolo. Coprite la pentola e portate ad ebollizione. Dopodichè cuocete le lenticchie per 20 minuti a fuoco lento.
Aggiungete il sorgo e continuate la cottura per altri 20 minuti. A fine cottura, aggiustate di sale e aggiungete un filo di olio crudo.