top of page

RITENZIONE IDRICA? LA NATURA HA UN RIMEDIO PER TE

La ritenzione idrica indica un accumulo di liquidi negli spazi interstiziali, quelli che si trovano tra una cellula e l’altra. Questo avviene per lo più nelle zone in cui si trova il tessuto adiposo e generalmente si tratta di un problema legato a una disfunzione circolatoria. Per tale ragione, prima di ogni altra soluzione, va praticata un’attività fisica costante. Il risultato di tale problematica spesso si evidenzia con edemi e dolori al tatto. Si consiglia un controllo dal proprio medico curante che escluda che alla base del problema vi siano disturbi cardiaci o renali. Tra i drenanti naturali più noti ci sono i peduncoli di ciliegio; svolgono un’ottima azione diuretica, rimuovono i ristagni di liquidi, riducono il rischio di gotta e uricemia. Sono inoltre ricchi di Sali di potassio, elemento indispensabile per contrastare gli effetti negativi derivanti dall’eccesso di sodio. La tisana a base di peduncoli di ciliegio va preparata utilizzandone circa 2 grammi per una tazza da 100 ml. Attraverso il decotto l’estrazione dei principi attivi risulta maggiore. L’ananas è noto per la presenza di bromelina, un enzima capace di migliorare notevolmente la metabolizzazione dei grassi. Il gambo d’ananas è considerato un buon rimedio per contrastare la cellulite e la ritenzione idrica, grazie alla sua azione antinfiammatoria e diuretica. Esso, infatti, sembra agire sulla sintesi delle prostaglandine, mediatori particolarmente attivi in caso di processi infiammatori. Generalmente il gambo di ananas si trova sotto forma di compresse da assumere nella dose di-due tre al giorno. La linfa di betulla è considerato uno dei depurativi per eccellenza. Poche piante agiscono così tanto in profondità, ripulendo tutti gli organi deputati allo smaltimento dei rifiuti organici. La linfa di betulla viene estratta dal tronco dell’omonimo albero durante i mesi primaverili. Essa stimola la diuresi e ristabilisce l’equilibrio idrico/salino all’interno del corpo. Oltre a ridurre edemi e gonfiore, sembra essere implicata nella riduzione degli zuccheri nel sangue. Ciò avverrebbe grazie alla presenza di betulina, che migliora la sintesi dell’insulina riducendo al tempo stesso la quantità di colesterolo ematico. La linfa di betulla è facilmente reperibile sia in farmacia che in erboristeria e si beve al naturale o diluita in acqua, la mattina a digiuno.



Dott.ssa Monica Spelta

Tel 320-4676288

monica.spelta@gmail.com

www.studiospeltanaturopatia.it

P.zza Garibaldi, 74 - Sassuolo (MO) o via Pico 21 - Mirandola (MO)

Post in evidenza