top of page

Castagnaccio. Per una colazione nutriente e tipicamente autunnale

Cominciare la giornata con la giusta carica di energia ci permette di essere più concentrati, pronti, reattivi.

Viste le temperature a cui andremo incontro nei mesi invernali chi ha voglia di mangiarsi lo yogurt freddo di frigorifero a colazione?

Oggi vi propongo una ricetta sana e nutriente tipicamente autunnale: il castagnaccio. Occorre però sempre ricordare che essendo abbastanza calorico bisogna dosarlo con coscienza.

Si tratta di una torta rustica tipica delle zone Appennini toscane.

Nonostante le castagne siano molto caloriche sono un alimento povero di grassi ma ricche di omega-3 e omega- 6, minerali, vitamine del gruppo B, vitamina E, vitamina K, potassio, fosforo, magnesio, zinco, rame e manganese.

Tuttavia, essendo una ricetta naturalmente ricca di amidi, il castagnaccio è assolutamente sconsigliato a cena e in generale dopo le ore 17, quando il metabolismo del corpo umano rallenta.



La ricetta del Castagnaccio


Ingredienti per quattro persone:

300 gr di farina di castagne;

2 cucchiai di olio;

50 gr di uvetta;

30 gr di pinoli;

un rametto di rosmarino;

1 pizzico di sale marino integrale;

acqua q.b.;

olio per la teglia.


Preparazione

Amalgamare la farina di castagne con l’olio e il pizzico di sale quindi, battendo con la frusta versare lentamente mezzo litro di acqua o poco più, fino ad ottenere una pastella piuttosto liquida. Sciacquare e fare ammorbidire l’uvetta in acqua tiepida, strizzarla e aggiungerla al resto dell’impasto. Ungere una teglia bassa, versare la crema, altezza 2 cm, cospargere la superficie con pinoli e foglioline di rosmarino. Infornare a forno caldo per un’ora a 200°.

Post in evidenza