top of page

FARRO, BENEFICI PER LA SALUTE, PROPRIETA' E RICETTE

Il farro (Triticum dicoccum) è un cereale ricco di proprietà che apportano numerosi benefici alla salute. Può essere consumato in chicchi o sotto forma di farina nella preparazione di vari tipi di prodotti da forno, molto appetitosi grazie al sapore particolarmente gradevole di questo cereale. Si trova in commercio sia come farro decorticato che come farro perlato: il primo presenta la cuticola esterna, detta glumetta, il secondo ne è privo e richiede pertanto tempi di cottura più brevi. Innanzitutto “farro” è il nome generico dato a tre specie di cereali della famiglia delle Graminacee:

• Triticum dicoccum, il farro propriamente detto;

• Triticum spelta, chiamato anche spelta o farro maggiore;

• Triticum monococcum, chiamato anche piccolo farro, costituito da chicchi di piccole dimensioni, di colore giallo o nocciola, molto duri.

Proprietà del farro:

1) Grazie al suo alto contenuto di selenio e di acido fitico, il farro è un potente antiossidante ed un prezioso alleato contro l’eccessiva formazione di radicali liberi.

2) È amico dell'intestino grazie all'alto contenuto di fibre insolubili.

3) Fa bene alla linea: ricco di proteine, vitamine e sali minerali, regala un gradevole senso di sazietà, ritardando così lo stimolo della fame.

4) Fornisce una buona quantità di carboidrati senza appesantire e favorisce il mantenimento costante del livello glicemico e calorico.

5) E' un aiuto efficace nelle terapie contro l’osteoporosi e le anemie grazie al buon contenuto di ferro.

6) Utile a chi soffre di diabete: il farro è un alimento consigliato anche a chi soffre di diabete dal momento che il suo indice glicemico è inferiore a quello di riso, pane e pasta di frumento Riesce infatti a mantenere sotto controllo la glicemia aiutando anche a prevenire il diabete di tipo 2 prevenendo anche il rischio di ischemie, insulino-resistenza e obesità.

7) Abbassa il colesterolo e aiuta il cuore: i fitoestrogeni contenuti nel farro aiutano a ridurre il colesterolo cattivo (LDL) nel sangue, aumentano anche l'elasticità dei vasi sanguigni. Inoltre ferro e rame aiutano la produzione di globuli rossi migliorando così la circolazione del sangue. I lignani e la niacina invece sono importanti per la prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Ricette:

Carciofi ripieni di farro allo zafferano:

8 carciofi

150 gr farro

1 bustina zafferano in polvere

30 gr olive taggiasche snocciolate

1scalogno tritato, 2 cucchiai polpa di pomodoro

2 cucchiai olio extravergine d'oliva

2 succo di limone, prezzemolo tritato sale grosso

Mettete a bollire 1 litro d'acqua, lo zafferano e una presa scarsa di sale grosso, aggiungete il farro, cuoci per 40 minuti. Scolate per togliere l'eccesso di liquido di cottura. Mentre il farro cuoce, pulite e cucinate i carciofi. Staccacate le foglie esterne più dure, pareggiate le punte, eliminate la parte bassa del gambo, raschiando e tenendo il pezzo vicino al fondo e con un coltellino pulite il fieno interno. Lasciateli in acqua fredda acidulata con il succo dei limoni e poi cuoceteli al vapore.In un wok rosolate lo scalogno nell'olio 1 minuto, aggiungete le olive tritate, la polpa di pomodori e il prezzemolo tritato, lasciate che il condimento insaporisca sul fuoco per un altro minuto. A questo punto, incorporate il farro e saltate il tutto per 2 minuti. Evitate di salare ulteriormente. Farcite i carciofi con il farro e riscaldateli al vapore prima di servire. Accompagnateli con una buona tazza di tè bianco che serve a facilitare la digestione.

Zuppa di farro perlato:

250 gr farro perlato

1 scalogno 1 patata

1 gambo di sedano

1 spicchio d’aglio facoltativo

2 carote

50 gr parmigiano reggiano stagionato 36 mesi grattugiato

3 cucchiai di olio extra vergine di oliva q.b.

sale e pepe

Preparazione: Lavate e mondate le verdure. Affettate lo scalogno, tagliate la patata, il sedano e le carote a dadini. In una casseruola fate rosolare con un filo d’olio lo scalogno, il sedano. le carote e l’aglio. Aggiungete il farro. Aggiungete 1 litro e mezzo d’acqua circa. Proseguite la cottura per circa 10 minuti, Aggiustate di sale e pepe e togliete lo spicchio d’aglio quindi aggiungete le patate. Proseguite la cottura per altri 20 minuti e servite la zuppa tiepida con una generosa spolverata di parmigiano reggiano grattugiato Una volta versata la zuppa sul piatto, spolverate con del parmigiano reggiano.

Insalata di farro e gamberetti:

250 gr di farro

250 gr di gamberetti già sgusciati

150 gr di fagiolini

1/2 cipolla

sale e pepe

olio extra vergine di oliva

prezzemolo fresco

Iniziate la preparazione sciacquando con molta cura il farro sotto il getto dell’acqua fredda corrente. Scolatelo, trasferitelo in una ciotola e tenetelo da parte. Versate in una pentola capiente abbondante acqua ed accendete la fiamma. Una volta giunto il bollore unite il farro e fatelo lessare per circa 30 minuti, o per il tempo indicato sulla sua confezione. Non appena cotto scolatelo passandolo sotto il getto dell’acqua corrente, quindi trasferitelo in una ciotola e preparate il condimento. Tritate la cipolla molto sottilmente dopo averla sbucciata e lavate bene i fagiolini, quindi eliminate le estremità. Fate lessare i fagiolini in acqua bollente salata per circa 25-30 minuti, quindi scolateli e teneteli da parte. Versate in un tegame dell’olio di oliva e, una volta caldo, unite la cipolla. Fatela ben rosolare, quindi unite anche i fagiolini tagliati a pezzetti. Fateli saltare su fiamma media mescolandoli spesso con un cucchiaio di legno per circa 4 minuti. Una volta cotti spegnete la fiamma, regolate di sale e pepe e fate intiepidire. Versate in un pentolino dell’acqua fredda, accendete la fiamma e, una volta giunto il bollore, unite i gamberetti. Fateli lessare per 3-4 minuti, quindi scolateli nella ciotola contenente il farro. Unite i fagiolini al farro ed ai gamberetti. Condite il tutto con olio, regolate di sale e pepe ed aggiungete anche il prezzemolo fresco lavato, asciugato e spezzettato con le mani. Mescolate bene e conservate in frigo per circa 2 ore prima di portare in tavola.

Buon Appetito!

Dott.ssa Monica Spelta

Tel 320-4676288

monica.spelta@gmail.com

www.studiospeltanaturopatia.it

P.zza Garibaldi, 74 - Sassuolo (MO) o via Pico 21 - Mirandola (MO)