top of page

LA FORZA DEL GRANO SARECENO, E LE SUE RICETTE


Il grano saraceno (Polygonum fagopyrum), detto anche grano nero, è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Poligonacee. Non si tratta di un cereale dal punto di vista botanico, dato che non fa parte della famiglia delle Graminacee. Talvolta il grano saraceno, insieme alla quinoa, viene definito come uno pseudo-cereale.

Il grano saraceno è molto importante per le caratteristiche nutrizionali.Fonte importante di carboidrati e privo di glutine, il grano saraceno è l’alimento ideale per sostituire pane e pasta in un periodo di depurazione dell’organismo, quando si desidera contrastare i gonfiori e il grasso addominali, così come il sovrappeso.

Vediamo ora alcune delle sue principali proprietà

1) HA PROTEINE DI QUALITÀ

Il grano saraceno presenta un valore biologico delle proteine più alto rispetto agli altri cereali. Questo significa che il profilo di amminoacidi del grano saraceno è più completo: contiene infatti gli otto aminoacidi essenziali in proporzione ottimale, mentre i cereali normalmente sono poveri di lisina.Nel grano saraceno la lisina è presente in percentuali molto alte, superiori ad esempio a quelle dell’uovo

2) È ADATTO AI CELIACI

Come gli altri cereali naturalmente privi di glutine - il riso, il mais, il miglio, l'amaranto e la quinoa - il grano saraceno si presta a preparare alimenti gluten free ed essere inserito nelle diete destinate ai celiaci.

3) HA PROPRIETÀ ENERGIZZANTI

Per questo è particolarmente indicato nelle stagioni fredde e si è affermato nella tradizione culinaria di montagna. È raccomandato in caso di stanchezza e di affaticamento soprattutto per il suo contenuto di amminoacidi e sali minerali. Il suo profilo di nutrienti, infatti, lo rende un alimento ideale anche nelle diete degli sportivi.

4) TIENE SOTTO CONTROLLO IL COLESTEROLO

Alcuni ricercatori hanno testato i lipidi nel sangue di 805 individui di una popolazione cinese che mangia abitualmente grano saraceno, scoprendo un bassissimo livello di colesterolo sierico, un livello più basso di colesterolo LDL e un migliore rapporto di HDL sul quello totale. Il grano saraceno è anche ricco di magnesio, un minerale che rilassa i vasi sanguigni migliorando il flusso del sangue.

5)È UN BUON ANTIOSSIDANTE

Il grano saraceno è ricco in flavonoidi, specialmente in rutina. I flavonoidi sono composti naturali con straordinarie proprietà salutistiche grazie alla capacità di bloccare il danno provocato dai radicali liberi. Sono dei potenti antiossidanti; garantiscono l'ottimale funzionamento di fegato, del sistema immunitario e dei capillari; prevengono le malattie cardiovascolari, infiammatorie e alcuni tumori.

Tra gli antiossidanti presenti, ricordiamo la rutina e i tannini, più concentrati nella parte erbacea, quindi nella foglia.

La rutina è un glicoside della quercetina, che ha come pregio salutistico il rafforzamento della parete dei capillari. I prodotti a base di rutina possono quindi prevenire la comparsa di emorragie, migliorando il microcircolo ed esibendo una spiccata proprietà antinfiammatoria ed antiossidante. Oltre alla presenza di rutina, il grano saraceno contiene altri flavonoidi, come la vitexina, la isovitexina, la isorientina e la quercetina.

Il grano saraceno, grazie alla sua capacità di fornire energia e “vigore”, può essere introdotto nella dieta per sportivi, per le donne in gravidanza e per le persone anziane.

6) OTTIMO PER DONNE INCINTE

Il consumo di grano saraceno è tradizionalmente consigliato durante l’allattamento perché stimola la produzione di latte. Inoltre, grazie alle proprietà energizzanti che abbiamo già visto aiuta le donne incinte a recuperare dalla stanchezza.

7) È ADATTO AI DIABETICI

Grazie al suo basso indice glicemico e alla presenza di fibre e carboidrati complessi è un alimento ideale da inserire in una dieta per diabetici. Infatti riesce a tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue e a favorire l'ingresso del glucosio nelle cellule. Una ricerca ha scoperto la presenza di D-chiro-inositolo, un composto fondamentale nella fase trasduzionale del segnale dell’insulina che sembrerebbe abbassare del 19% la glicemia nel sangue. Non a caso il grano saraceno è viene studiato dai gruppi di ricerca che tentano di trovare un nuovo trattamento al diabete di tipo 2.

Coltivato soprattutto in Valtellina e nel Sud Tirolo e, in generale, in aree montane dove la temperatura non va oltre i 20°C può essere utilizzato nelle minestre, per la preparazione di dolci o biscotti ed è disponibile sotto forma di chicchi, farina pasta e gnocchi.

La farina di grano saraceno viene utilizzata soprattutto nella preparazione dei “pizzoccheri” e della “polenta taragna”.

Ricette

Insalata di grano saraceno (per 4 persone):

320 gr di grano saraceno

300 gr di cavolo verza

2 pomodori medi

150 gr di piselli freschi (se si vuole si possono utilizzare anche quelli congelati)

cipollotto q.b.

olio extravergine di oliva

sale

pepe

Prendete una pentola dai bordi alti e riempitela d’acqua.

Aspettate che l’acqua raggiunga il punto di ebollizione e aggiungete sale grosso.

A questo punto potete versare nella pentola il grano saraceno e aspettare che raggiunga la cottura ideale (di solito bisogna cuocerlo 15/20 minuti).

Nel frattempo prendete il cavolo e, dopo averlo posto su un tagliere, tagliatelo alla julienne.

Dopodiché, prendete una padella e mettetela sul fuoco, aggiungendo un filo d’olio extravergine di oliva. Quando l’olio si sarà riscaldato aggiungete il cavolo e saltatelo in padella per circa tre minuti.

Nel frattempo tagliate i pomodori a dadini sottili e aggiungeteli in padella, coprite con un coperchio e abbassate la fiamma.

Lasciate, dunque, a stufare i pomodori e il cavolo per circa 15 minuti.

Una volta appurata la cottura del grano saraceno scolatelo e aggiungetelo nella padella che contiene i pomodori e il cavolo.

Mescolate il tutto, mantenendo la fiamma della padella bassa e aggiungete i piselli freschi.

Dopo un paio di minuti spegnete la fiamma e versate tutto in un grande recipiente.

Qui aggiungete il cipollotto, il sale e il pepe secondo il vostro gusto.