top of page

FERRO E MINERALI: LA FORZA DEL MAIS E LE SUE RICETTE


Il nome scientifico è Zea Mays L. e la pianta appartiene alla famiglia delle Graminacee. I suoi semi ricchi di amido rendono il mais uno strettissimo parente dei cereali che, non a caso, appartengono alla stessa famiglia delle Graminacee: il frumento, l’orzo, il riso, la segale, l’avena, il sorgo e il miglio

Privo di glutine e ricco di ferro e minerali, è utile in caso di anemia, adatto per chi soffre di celiachia e un ottimo alimento per le donne in gravidanza e lo svezzamento dei bambini.

Il mais è una fonte alimentare primaria per l'essere umano. In Messico, ad esempio, il cereale è presente in ogni preparazione culinaria; sono piatti tipici: tortillas, pozole, atole e tutti i compositi come il tacos, quesadillas, chilaquiles, enchiladas, tostadas ecc. Pure in Africa, il mais è diventata la coltura più importante del territorio tra i cereali, mentre in Europa è il costituente basilare per la polenta in Italia, dell'angu in Brasile, della Mamaliga in Romania ecc. Il mais è anche la materia prima essenziale alla produzione di uno tra gli snack più antichi: il pop corn. Oggi è disponibile anche il mais fritto (a chicchi salati e croccanti), mentre attraverso una lavorazione industriale diventa un alimento tipico della prima colazione: il cornflakes.

Previa fermentazione e distillazione, il mais va a costituire la Chicha e la Chicha morada, una bevanda alcolica diffusissima in Perù.

Il mais giovane o acerbo, bollito o arrostito, viene consumato come piatto a se stante; il mais dolce è sufficientemente digeribile anche crudo.

L'olio di mais, ricavato dalla porzione "viva" dei semi, è ricchissimo di acidi grassi polinsaturi ω-6.

Il mais è ricco di fibre, sali minerali come magnesio potassio, sodio, fosforo, calcio, ferro e selenio e, come se non bastasse, di vitamine del gruppo B e di vitamina A.

I benefici del mais

1) Antinfiammatorio naturale: il mais, in particolare gli stimmi dei fiori femminili, possiedono ottime proprietà antinfiammatorie, diuretiche e cicatrizzanti.

2) Antiossidante: le sue proprietà antiossidanti, dovute alla presenza del betacarotene, dei grassi insaturi e di molti sali minerali (soprattutto ferro, fosforo, magnesio e potassio), contrastano l’attività dei radicali liberi riducendo così il rischio di sviluppare patologie degenerative.

3) Combatte l’anemia e aiuta in gravidanza: e’ ricco di vitamine del gruppo B, di ferro e acido folico.

Queste caratteristiche lo rendono un alimento consigliato in caso di anemia e alle donne in gravidanza. Da tempo infatti la scienza ha dimostrato l’utilità dell’acido folico per la prevenzione dei difetti del feto alla nascita.

4) Energetico: contiene molti carboidrati, mentre ha pochi lipidi e zero colesterolo. Le sue ottime proprietà energetiche lo rendono dunque indicato per chi si deve ristabilire dopo una lunga convalescenza o una malattia debilitante.

5) Diabete e ipertensione: il consumo apporta benefici nei soggetti che soffrono di ipertensione e in quelli affetti da diabete mellito. Gli acidi fenolici contenuti nel cereale possiedono la capacità di regolare l’assorbimento ed il rilascio dell’insulina nel corpo, aiutando così i pazienti diabetici.

6) Nutriente e digeribile: per la sua composizione e per la digeribilità, viene introdotto nell’alimentazione fin dallo svezzamento: la crema a base di questo cereale è proprio uno degli alimenti utilizzati per il passaggio dal latte ai cibi semi-solidi.

Oltre ai carboidrati, contiene una buona percentuale di sali minerali, soprattutto il potassio, il ferro e il fosforo: tutto quel che serve per sentirsi in forma . E senza appesantirsi, perché il mais è facilmente digeribile e contrasta il gonfiore addominale.

Il mais è naturalmente privo di glutine.

Con la lavorazione del mais si ottiene una farina bianca, l’amido, che può essere utilizzata da chi soffre di celiachia al posto della farina di grano. lnoltre il mais per i celiaci rappresenta una delle principali fonti di zuccheri complessi. Questo cereale garantisce poi un adeguato apporto di carboidrati, base della dieta mediterranea. Contiene una discreta quantità di fibre che aiuta a rallentare l’assorbimento degli zuccheri e a tenere sotto controllo il colesterolo.

7) Cuore in salute: il mais è di aiuto per mantenere il cuore in salute grazie alla sua quantità di selenio. Infatti, è un cereale che ne contiene in abbondanza rispetto al frumento e al riso.

Il selenio non solo è utile per la cardioprotezione ma anche come antiossidante (riuscendo così a neutralizzare i radicali liberi) e come protettivo dai metalli pesanti perché è in grado di legare e proteggere da piombo e cadmio.

8) Benefici per la pelle: la presenza di betacarotene, precursore della vitamina A, protegge la salute degli occhi, delle mucose e della pelle. L’amido di mais viene utilizzato nella preparazione di diversi prodotti cosmetici utili a trattare irritazione ed eruzioni cutanee.

La “barba” della pannocchia contro le coliche

Gli stimmi dei fiori femminili della pianta, quella che viene comunemente chiamata la “barba di mais”, possiede importanti proprietà terapeutiche

Nella medicina popolare vengono utilizzati come rimedio ad attività diuretica e antispastica.

Gli stimmi vanno raccolti nel periodo della fioritura (luglio ed agosto) e posti ad essiccare al sole. Terminata questa operazione vanno conservati in recipienti chiusi ermeticamente per preservarli dall’umidità.

Controindicazioni

Perfetto per i celiaci e per chi è intollerante al glutine, questo cereale deve essere consumato nelle giuste quantità per evitare coliche e diarrea. Uno dei maggiori problemi di sicurezza alimentare è l’uso diffuso del mais geneticamente modificato.

La proteina insetticida del mais GM presenta infatti caratteristiche che possono provocare gravi allergie e addirittura shock anafilattico.

Per questi motivi si consiglia di acquistare il cereale (e i suoi derivati) da agricolture certificate biologiche.

Modalità d’uso in cucina

I chicchi sono i più famosi, ma il mais può essere utilizzato in varie forme.

- La spiga (o pannocchia) può essere lessata al vapore o abbrustolita sulla griglia.

- I chicchi, che si acquistano già sgranati e lessati, sono pronti per insaporire insalate e contorni

- I cornflakes per la colazione, che altro non sono che i chicchi di mais cotti a vapore, pressati ed essiccati immersi nel latte, sono una gustosa e salutare idea per la colazione.

- L’olio di mais può essere usato a crudo, ma non per friggere (non resiste bene alle alte temperature)

- La farina è adatta per la polenta, la pasta, il pane, il cous cous e i dolci